Bonus Merito


Valorizzazione del merito docente

 

La Legge 107/2015 nei commi 126-130 ha introdotto, tra le tante novità, la valorizzazione del merito docente.

La norma detta alcune regole e attribuisce al rinnovato Comitato di valutazione il compito di elaborare i criteri che

dovranno servire al Dirigente Scolastico per attribuire il bonus.

 

La fase di avvio è stata lunga e complessa e molteplici sono state le discussioni e le iniziative di formazione

che hanno riguardato il tema. Il MIUR è intervenuto con due note il 19 e il 20 aprile 2016.

 

Nella nostra provincia nei primi giorni di marzo l’AT di Como ha organizzato un seminario per discutere

dell’argomento allo scopo anche di condividere riflessioni e proposte su questo tema delicato, che riporta

all’attenzione il nodo relativo alla valutazione/valorizzazione dei docenti.

 

Il Comitato di Valutazione, in questa nuova veste, oltre ai docenti prevede la presenza di un genitore e di uno

studente. Il Consiglio d’Istituto, come previsto dalla norma, ha proceduto a individuare i membri. Inoltre è prevista

anche la presenza di un membro esterno (Dirigente o docente). L’USR Lombardia ha provveduto a questa nomina.

 

Il testo della Legge 107 indica tre ambiti entro i quali il Comitato si deve muovere per l’elaborazione dei

criteri:

 

a) della qualità dell'insegnamento e del contributo al miglioramento dell'istituzione scolastica, nonché del

successo formativo e scolastico degli studenti;

 

b) dei risultati ottenuti dal docente o dal gruppo di docenti in relazione al potenziamento delle competenze degli

alunni e dell'innovazione didattica e metodologica, nonché della collaborazione alla ricerca didattica, alla

documentazione e alla diffusione di buone pratiche didattiche;

 

c) delle responsabilità assunte nel coordinamento organizzativo e didattico e nella formazione del personale.

 

Da molti tavoli di lavoro, relativamente all’individuazione dei docenti, sono emerse alcune indicazioni che si

ritiene di poter condividere:

- dovrebbe essere attribuito a coloro che con la loro azione siano andati oltre il normale comportamento diligente del docente;

 

- dovrebbe avere una valenza diversa rispetto al Fondo dell’Istituzione scolastica (F.I.S.) finalizzato alla retribuzione di compiti aggiuntivi che non rientrano in quanto previsto dal CCNL relativamente alla funzione docente.

 

Tenendo conto di quanto detto si ritiene opportuno coinvolgere le varie componenti dell’Istituto in questo

innovativo ma complesso processo.

 

Per questo motivo è stato predisposto un rapido e sintetico modulo con il quale, chi vuole, può dare un

proprio contributo al dibattito.

 

Il modulo è reperibile, tramite un apposito link (“Merito docente”), sulla home page del sito del Liceo “A.

Volta”. Vi si chiede di proporre, per ognuno degli ambiti previsti dalla Legge 107, quale potrebbe essere un criterio

adeguato per valorizzare il merito dei docenti.

 

Il modulo, considerati i tempi un po’ stretti, sarà attivo fino a SABATO 14 MAGGIO 2016.

 

Ringrazio anticipatamente tutti coloro che vorranno dare un contributo.

 

Cordiali saluti

Firma Preside

 

http://goo.gl/forms/vyq9ADrSM3